FEATURED / Le parole giuste / 17 luglio 2015

RIVISTA LETTERARIA

Rivista letteraria è una chicchetta. Una di quelle riviste da mettere in soggiorno sul tavolino, abbandonata con disinvoltura, per colpire gli ospiti. Perché oltre ad essere bella da leggere, Rivista letteraria è anche bella da vedere. Se vi siete persi il primo numero dovrete rimmediare assolutamente con il secondo.

unnamed (5)

“Il secondo numero di Rivista Letteraria (FB page) è una raccolta di saggi, racconti, articoli, storie, esperimenti letterari perfetti per l’estate. Mi sento di dire che è la lettura perfetta per rendere memorabile questa estate 2015.

unnamed (6)
Nel nuovo numero, che è un vero e proprio summer issue ad hoc, si parla di uranio impoverito, frati cappuccini, vita quotidiana in Cina, psichiatri con un passato poco raccomandabile, lettere di Natale e tanto altro.
unnamed (7)
Rivista Letteraria è una fanzine punk con contributi da tutto il mondo, c’è il premio Goncourt des lycéens Jean-Michel Guenassia, c’è un dipendente del governo cinese che non può far sapere che parla in inglese e pubblica mail art e fanzine in segreto, c’è un docente dell’American Mathematical Society che spiega perché stampiamo su carta A4.
unnamed (8)
Venendo alla forma: la rivista è appunto in carta A4 riciclata, stampata in bianco e nero, la copertina è in cartoncino in bianco ottico così si sporca subito, è impaginata con il software gratuito LibreOffice. Ha due punti metallici e il taglio frontale è trafilato a mano.
La rivista esiste unicamente in formato cartaceo, no versione online, il primo numero è stato finanziato da un mecenate segreto cui va molta della mia stima, questo numero è al momento totalmente indipendente, ma so che farà innervosire qualcuno e farà aprire il portafogli a qualcun altro.
unnamed (10)
Il numero Zero della rivista è stato distribuito gratuitamente in 50 posti in Italia, a Berlino, in Scozia, un po’ di copie sono finite alla Paris Review a New York, è stato spedito gratuitamente a casa di chi l’avesse richiesta. È finito in oltre 10 biblioteche tra Milano e la Sicilia.
Il nuovo numero – uscito giovedì 16 luglio – costerà 3 euro più spese di spedizione o ricarico del distributore. Vale almeno 4 volte di più.
Come sempre, la rivista è in serie limitata di 500 copie e numerata a mano, da collezione.
unnamed (9)
E poi è sexy. Come nessun’altra.”
Parola di Alberto Motta, il creatore di questa fantastica fanzine.
La rivista è acquistabile con paypal qui: rvstletteraria@gmail.com

 

 


Tags:  Editoria Bella Irene Pollini Giolai magazine rivista letteraria




Previous Post
Cani sulle unghie
Next Post
Baby Love



Irene
Cercare una frase che mi renda interessante mi annoia. Spero di non annoiarvi leggendomi.




You might also like






More Story
Cani sulle unghie
Letteralmente impazzita. Scegliete il bau che preferite e fiondatevi da lei cliccando qui sotto