FEATURED / Le parole giuste / 8 aprile 2016

I racconti di Alice Munro

Short story author Alice Munro, seen here in Dublin in 2009, won the Nobel Prize in Literature today. Her stories often touched on a less obvious form of evil.

Sguardo furbo e taglio sbarazzino di capelli per un’autrice con un intuito sopraffino in grado di raccontare il lato meno banale del male in tutte le sue più sottili espressioni.

Sono indecisa nel consigliarvi una raccolta in particolare di quest’autrice, anche lei premio Nobel per la letteratura nel 2013.

Con lei ho riscoperto la bellezza, la potenza e la profondità del racconto.

Attenta osservatrice e psicologa sopraffina, nei suoi racconti i personaggi prendono vita di fronte ai nostri occhi raccontandosi nelle loro più intime stranezze e fragilità.

Con uno stile ingannevolmente semplice, Alice Munro indaga in modo chirurgico, preciso e delicato, le molteplici sfumature delle relazioni umane.

“Frammenta” il racconto su se stesso, interrompendolo di continuo, aggiungendo un flash back per poi ritornare al presente con un’agilità narrativa sbalorditiva.  Espressionista nel linguaggio, ardita nella trama, Alice Munro ci invita ad attente e conturanti riflessioni sulla natura umana.

Partiamo dalla sua prima raccolta che s’intitola

La danza delle ombre felici (1986)

arton59849

Molto molto interessanti anche

Nemico, amico, amante… (2001)

 

cover

 

e Troppa Felicità (2011)

cover (1)

 


Tags:  Alice Munro La danza delle ombre felici Nemico Racconti Troppa felicità




Previous Post
Thigh Gap ovvero il glamour tra le cosce
Next Post
Losers



Irene
Cercare una frase che mi renda interessante mi annoia. Spero di non annoiarvi leggendomi.






More Story
Thigh Gap ovvero il glamour tra le cosce
Non ho potuto resistere. Un progetto che sotto sotto mi inquieta più che piacermi, ma trovo indispensabile condividere. Gioielli...