FEATURED / Ho Fame / 6 luglio 2015

Cibo del futuro

Stampanti 3d, stampanti 3d dappertutto.

All’inizio è stato lanciato addirittura un allarme: la gente si potrà fare le armi in casa. Io mi accontenterei della cioccolata. Questi sotto i primi prototipi creati grazie ad una stampate 3d ad “inchiostro edibile”.

212244_1_800 (1)

 

3d-chocolates

La tecnologia quindi aiuta anche la nutrizione. Non ultima la polemica sulla carne e l’inconfutabile salubrità di un regime vegetariano. C’è chi profetizza un necessario futuro senza bistecche.

Intanto a Toronto si organizzano con una macelleria senza vittime.

YAMCHOPS la prima “macelleria” per vegetariani.

yamchops2

yamchops

Angosciante il “bambino pera”. Lo possiamo già trovare sul mercato anche se forse avrei preferito non trovarlo mai. Qui in realtà c’è il trucco, senza troppa tecnologia. Il frutto viene fatto crescere in uno stampo di plastica trasparente ma il risultato è sorprendente.

babyshaped-pear

E se invece vi pronessi uno snack che cresce? Sì un pasticcino, un salatino con il ripieno. Un ripieno vivo però. A me repelle da morire, ma credo che con il tempo ci abitueremo a tutto. Anche a questo.

272797_2_800

272797_1_800

Un futuristico e futuribile progetto della meravigliosa Chloè Rutzerveld


Tags:  Cibo Pazzo stampanti 3D




Previous Post
Un panino da infarto
Next Post
Food Pairing con i grilli



Irene
Cercare una frase che mi renda interessante mi annoia. Spero di non annoiarvi leggendomi.




You might also like






More Story
Un panino da infarto
Non voglio polemiche. Non sto spingendo MC Donald, questo post non posso assolutamente evitarlo. Se a 10 anni mi avessero...