Cose bellissime / FEATURED / 17 dicembre 2015

Christopher Chiappa

Christopher Chiappa è ossessionato dagli oggetti. È un artista, anche se per me è sempre più difficile definire quello che fa un artista. Ma se è vero che l’arte è tale perchè emoziona, Christopher Chiappa emoziona. Qualcosa sicuro suscita, devo ancora capire bene cosa. Ultima fra le sue follie, giusto lo scorso novembre, un’installazione composta da 7000 uova fritte finte.

 

“Livestrong” il titolo del suo terzo solo show alla Kate Werble Gallery NY.

 

Christopher Chiappa2

 

“How does one start making this many eggs is the question, I get obsessed with different objects and symbols. So obviously a fried egg is a potent object and symbol for me.”

7000 uova fatte da lui, una ad una, nel giro di un anno. Ognuna di queste presa singolarmente rappresenta la maestria dell’artista artigiano; considerate come gruppo, diventano una strana massa con un animo ironico ma inquietante.

Sciocco e sobrio si fondono in una complicata metafora visiva, così almeno ci spiega l’artista.

La curatrice ha provato ad approfondire spiegandoci il significato ultimo dell’uovo fritto.

“It’s dead. It’s a fried egg. If you want to get into it, it’s the end of life.”

Mr. Chiappa ha 44 anni e ancora tanta voglia di scherzare. Vive e lavora a Long Island City, nel Queens.

“I kind of take anything and turn it into a nightmare. I grew up Catholic, and I think I need somehow for the art to be painful — like real pain, not like hand-on-the-forehead, woe-is-me pain. I feel like artists have this real need to feel terrible.”

Christopher Chiappa6

 

Christopher Chiappa4

 

Christopher Chiappa3

 

15_kwg-chiappakit-kat-crayon-2014

 

 

15_kwg-chiappafirecracker-1998

 

 

15_kwg-chiappachap-dick-1999_v2

 

15_kwg-chiappacornball-v2-2010

 

15_kwg-chiappaknife-production-factory-v2-2010

 

15_chiappaspeed-stick-2008

Gli appassionati di Tumblr riconosceranno sicuramente alcune immagini,

Christopher Chiappa è reblogatissimo sul social e molto amato dalla signorina Cyrus.

art-hommages

christopherchiappa.com


Tags:  Christopher Chiappa fried egg installazioni




Previous Post
Simon Fellah
Next Post
Non senza di me



Irene
Cercare una frase che mi renda interessante mi annoia. Spero di non annoiarvi leggendomi.




You might also like






More Story
Simon Fellah
Alla ricerca di un'identità, di un ruolo, di un volto, di uno sguardo. Le figure di Simon Fellah, nere, intrappolate in segni...